Sampdoria-Palermo, dal pareggio al gol negato: le principali immagini della partita

PALERMO. Non basta la suggestione di Samuel Etòo in tribuna per regalare il successo alla Sampdoria che si fa raggiungere dal Palermo in un pareggio per 1-1 tutto sommato giusto. A viziare il risultato finale però è un gol fantasma di Morganella con il pallone che sembrerebbe aver varcato la linea di porta.

Nessuna sorpresa dai due tecnici che confermano le formazioni annunciate in una sfida che si fa subito subito interessante. Dopo appena 3' infatti Barreto conquista un pallone a centrocampo e al limite serve Bolzoni il cui tiro appena entrato in area dal vertice di destra viene deviato in angolo da Viviano. La risposta di Eder è invece molto più precisa e al 6' i blucerchiati passano in vantaggio. L'attaccante brasiliano raccoglie al limite un taglio di Soriano, entra in area e batte Sorrentino. Al 15' ancora Eder pericoloso sugli sviluppi di un angolo ma Morganella salva a portiere battuto. Caricata dal gol la Sampdoria prova a chiudere la gara già nei primi minuti conquistando però soprattutto calci d'angolo. Al 22' pt Sorrentino salva la propria porta con un intervento miracoloso su Silvestre, che aveva sorpreso la difesa rosanero sugli sviluppi di una punizione dalla trequarti, trovandosi solo davanti al portiere ospite.

Il Palermo fatica a concretizzare le azioni create sbattendo spesso contro il muro blucerchiato ma al 30' trova un varco dal limite che Barreto non sfrutta al meglio mettendo alto. Ma è la Sampdoria ad impegnare ancora una volta l'estremo difensore rosanero ed è sempre Silvestre il protagonista. Perfetto il colpo di testa del difensore blucerchiato, altrettanto la risposta di Sorrentino che in tuffo salva in angolo. Al rientro dagli spogliatoi gli ospiti appaiono letteralmente trasformati e al 3' st pareggiano grazie a Vazquez. L'attaccante rosanero, non perfettamente controllato dalla difesa di casa, può piazzare dal limite un tiro imparabile per Viviano.

Il gol gela la Sampdoria e carica ancor di più gli ospiti che all'ottavo colpiscono la traversa con Dybala da posizione defilata a sinistra. Al 10' st episodio che farà discutere a lungo: Morganella da fuori area lascia partire un vero e proprio missile che colpisce la parte inferiore della traversa e rimbalza a prima vista all'interno della porta ma nè Cervellera nè l'arbitro addizionale Chiffi assegnano la rete alla squadra ospite. Vane ma sentite le proteste degli uomini di Iachini, l'arbitro espelle il terzo portiere rosanero e altri tre ospiti della panchina rosanera. Poco dopo Vazquez prova a sorprendere da fuori area Viviano che con un colpo di reni evita il gol deviando in angolo.

La Samp si sveglia al 25' con Soriano che fa tutto da solo ma trova Sorrentino pronto alla deviazione negandogli la gioia del gol. È solo una fiammata però perchè il Palermo torna padrone del campo rendendosi pericoloso ancora con Dybala di testa ma Viviano blocca a terra. La Sampdoria si affida così solo al contropiede senza però riuscire a pungere in maniera adeguata. I due tecnici provano così con alcuni cambi ma il risultato rimane invariato sino al termine. Al termine della partita Etòo e Muriel scendono sul campo di gioco per un saluto alla gradinata sud accompagnati da uno scoppiettante Ferrero. Per tutti boato dei tifosi e coro 'Portaci in Europà.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X