PALERMO

Sabato di maltempo: in 4 rischiano di annegare in auto

di

PALERMO. Alberi divelti, auto bloccate nelle strade allagate. Statale chiusa al traffico. Una barca affondata al largo nella zona del porto di Sant’Erasmo. La pioggia battente caduta per ore nel capoluogo ha creato non pochi disagi ai palermitani. Decine le chiamate ai vigili del fuoco per segnalare allagamenti.

Una barca a vela che stava partecipando a una regata nel mare di fronte al Foro Italico si è capovolta durante un nubifragio. La Capitaneria di porto ha dato assistenza al salvataggio dei due componenti dell'equipaggio. La piccola imbarcazione per la forte pioggia si è capovolta e i due diportisti sono finiti in mare. Gli stessi organizzatori della regata con il gommone sono riusciti a mettere in salvo i due giovani che si trovavano a bordo della barca. Alcuni spettatori vedendo la scena hanno chiamato la Guardia costiera che ha mandato una motovedetta anche per cercare di recuperare l'imbarcazione, che nel frattempo è andata alla deriva e poi sarebbe affondata come testimoniano decine di spettatori.

Se la sono vista davvero brutta alcuni automobilisti che rischiavano di annegare all’interno delle proprie autovetture rimaste in panne al centro di un grande allagamento in via Ludovico Bianchini nella zona del Centro Conca D’Oro allo Zen. Un allagamento che, invece, di scemare, a causa della pioggia battente si è trasformato in un lago giungendo quasi a coprire del tutto le autovetture allagandone gli abitacoli. È successo venerdì intorno alle 20. L’allarme era scattato alla centrale operativa della polizia che sul posto mandava una volante. I poliziotti, appena giunti sul posto, si rendevano conto che restava poco tempo per estrarre 4 persone da due auto, una Renault Scenic ed una Fiat Idea. Avvertiti i vigili del fuoco i poliziotti decidevano di non attendere il loro arrivo visto l’enorme numero di chiamate, il traffico impazzito e soprattutto la presenza di una cabina dell’Enel che stava per essere sommersa a sua volta. Lasciata l’auto gli agenti entravano a piedi nel lago creatosi e, con l’acqua al torace, aiutavano un uomo ed una donna ad uscire dalle due auto con i rispettivi figli portandoli al sicuro anche se bagnati e infreddoliti.

Nel frattempo giungevano i vigili del fuoco che provvedevano a recuperare altre persone e mettere la zona in sicurezza anche da un punto di vista elettrico. Tutte le persone soccorse sono state, poi, affidate al 118 per le cure del caso.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X