SERIE A

Non dato un gol regolare al Palermo
Con la Samp sfuma la vittoria

di
Su tiro di Morganella la palla colpisce la traversa e poi supera la linea, ma non per l'arbitro. La partite finisce 1-1 dopo i gol di Eder e Vazquez

PALERMO. È finita 1-1, è stata una bellissima partita, ricca di emozioni, a rovinarla ci hanno pensato però i “numerosi” arbitri che non hanno visto incredibilmente il gol di Morganella che avrebbe regalato tre punti fondamentali al Palermo. Un tiro dalla distanza, un bolide che becca la traversa, la palla sbatte a terra, varcando la linea, ma l’arbitro Cervellera, gli assistenti e gli addizionali non riescono a vedere un gol che andava convalidato. Il Palermo viene quindi defraudato, due punti “tolti” per l’ennesima svista arbitrale, e in un calcio moderno come quello nostro, non è assolutamente accettabile. Si parla tanto di tecnologia, ma di “moviola in campo” ancora non si parla. A Marassi il Palermo ha giocato un solo tempo, il secondo. La Samp ha segnato con Eder e giocato nel primo, il Palermo ha invece pareggiato con Vazquez e dominato la ripresa, segnando anche il punto del 2-1 con Michel Morganella. Ma i rosa hanno collezionato altre palle gol, sfiorando continuamente il vantaggio. Un ottimo Sorrentino e un immenso Barreto hanno suonato la carica, ma i soliti Vazquez e Dybala hanno intonato una sinfonia meravigliosa, regalando davvero sprazzi di grande calcio.

Sampdoria-Palermo, dal pareggio al gol negato: le principali immagini della partita

Un punto comunque importante, perché in virtù del ko delle milanesi, i rosa sono settimi in classifica. La cronaca: Iachini perde Maresca, al suo posto c’è Bolzoni. In avanti Vazquez e Dybala. Nella Samp spazio a Bergessio-Eder. Blucerchiati in festa per l’arrivo di Eto’o che però segue il match dalla tribuna. Grande accoglienza per l’ex blucerchiato Beppe Iachini. Al 3’ subito Bolzoni, tiro debole e Viviano mette in angolo. Al 6’ però la Samp passa, verticalizzazione per Eder che supera il solito Andelkovic e palla in rete con un tocco vellutato. Intanto ancora Eder questa volta di testa, Morganella salva sulla linea. Al 20’ ci sarebbe una sanzione per Bergessio – gomitata a Gonzalez – ma incredibilmente Cervellera estrae il giallo per il costaricense. Poi occasione clamorosa per Silvestre, Sorrentino salva sull’ex rosanero. La partita è bella, il Palermo se la gioca, ma in difesa soffre troppo. I blucerchiati esprimono un buon gioco ma non sono certamente irresistibili. 42’ bel colpo di testa di Silvestre, Sorrentino si allunga e salva ancora. Primo tempo che si chiude con la Samp avanti. Ripresa, si parte con gli stessi uomini. Al 48’ inserimento di Barreto per Vazquez, tiro da fuori area e preciso all’angolino, gran gol e 1-1, la reazione rosanero. 52’ ancora Palermo, Dybala tira all’angolo ma Viviano si salva, grande occasione. Poi la grande bordata di Morganella dalla distanza, la palla becca la traversa ed entra, ma clamorosamente il gol non viene convalidato. Un gol fantasma, un episodio che penalizza incredibilmente i rosanero, un episodio che in questo calcio così moderno non dovrebbe mai accadere. La domanda sorge spontanea, a cosa serve l’arbitro di porta?. Il Palermo domina e colleziona varie occasioni da gol, Samp all’angolo. 70’ Sorrentino salva ancora su un tiraccio di Soriano. I rosa fanno gioco, un’altra squadra rispetto a quella del primo tempo. La Sampdoria cerca palle lunghe, il Palermo controlla il match. Nel finale spazio per Belotti, ma non succede più nulla.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X