PALERMO

Madre e figlio trovati morti in casa: via libera all'esame tossicologico

di
Furono trovati senza vita in casa lo scorso 14 gennaio. Ancora da chiarire le cause

PALERMO. Un esame tossicologico dopo l'autopsia. Per verificare la presenza di farmaci e di sostanze chimiche che potrebbero averli uccisi. C'è il sospetto che siano morti per avvelenamento Eleonora Verderosa e il figlio Stefano Sorge, trovati senza vita e quasi decomposti nella loro casa di Palermo lo scorso 14 gennaio. I resti sono ancora all'istituto di medicina legale dove verranno eseguite le analisi su disposizione del magistrato che coordina l'inchiesta condotta dalla polizia. Perchè non è ancora chiaro cosa si accaduto nell'appartamento al decimo piano del palazzo  via Castelluccio dove madre e figlio sono stati rinvenuti cadaveri dopo giorni di silenzio. Ad avvertire il 113 è stato un altro figlio che dal 4 gennaio non aveva notizie della madre e del fratello. Sembra accertato che la prima a morire sia stata l'anziana signora. Aveva 90 anni ed era malata. I vigili del fuoco l'hanno trovata riversa sul balcone, nascosta da una coperta poggiata come un sudario. Questo lascerebbe intendere che possa essere stato il figlio Stefano a vegliare il corpo prima di morire anche lui. Il suo cadavere è stato trovato in camera da letto. L'uomo aveva 56 anni ed era gravemente malato di cirrosi epatica dopo avere combattuto contro la droga.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X