Futuro incerto per 160 dipendenti della Ansaldo Breda, protesta a Palermo

PALERMO. Resteranno a braccia conserte per tutta la giornata gli operai dell'Ansaldo Breda di Carini, che hanno avviato un presidio, a Palermo, davanti alla sede della presidenza della Regione.

Lo sciopero è stato indetto da Fim, Fiom e Uilm, che chiedono certezze sul futuro occupazionale dei 160 addetti dello stabilimento, che, a Carini, si occupa di revamping di materiale rotabile. I sindacati contestano anche la decisione della società di trasferire 45 dipendenti della fabbrica nei siti di Napoli e Reggio Calabria.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X