PARTITO DEMOCRATICO

Vertenza 4U in Parlamento: Culotta chiede interrogazione

Sono 375 i lavoratori del call center che in questi giorni rivendicano, davanti alla sede della società di servizi, le mensilità arretrate di novembre, dicembre e la tredicesima

PALERMO. La vertenza del call center palermitano «4U» è oggetto di un'interrogazione parlamentare della deputata del Partito Democratico, Magda Culotta. «Chiederemo innanzi tutto chiarimenti - afferma Culotta - sul mancato accredito degli stipendi. È necessario che il ministero di competenza si attivi al più presto per dare una risposta ai tanti lavoratori palermitani coinvolti. Purtroppo la crisi ci ha abituati ad assistere alla drammatica chiusura di numerose aziende, alcune anche apparentemente solide e con una grande storia, ma lo spettro del 'tutti a casà non può spingere nessuno a chiedere ai dipendenti di lavorare senza essere pagati».

Sono 375 i lavoratori del call center che in questi giorni rivendicano, davanti alla sede della società di servizi, le mensilità arretrate di novembre, dicembre e la tredicesima.

«La cassa integrazione accordata ad una parte dei dipendenti - continua - doveva servire al rilancio dell'operatività dell'azienda, ma poco o nulla è stato fatto in tal senso. La linea di 'creditò concessa da lavoratori, sindacati e dallo stesso governo non è illimitata. Non si può pretendere che la protesta rientri solo perchè l'azienda ha versato un anticipo del 37 per cento degli stipendi di novembre. Bisogna ripristinare una condizione 'normale' in un'azienda che chiede 'normalità' ai propri lavoratori".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X