IL BRACCIO DI FERRO

Casa, Orlando scrive al Papa: "La Chiesa non ci aiuta". Polemica con Romeo

di
Il sindaco punta il dito contro le «istituzioni ecclesiali» che ostacolano l’uso di immobili inutilizzati per i senzatetto

PALERMO. Lo sgombero annunciato per la seconda metà di novembre per gli occupanti abusivi dell’opera pia di via Castellana non è arrivato. Mentre piomba sulle «trattative» una dura lettera indirizzata a Papa Francesco, in cui il sindaco Leoluca Orlando, in qualità di presidente dell’Anci Sicilia, punta il dito contro quelle «istituzioni ecclesiali» che, invece di permettere l’uso di immobili inutilizzati, «appaiono rispondere con la riproposizione della minaccia dell’uso della forza». Il riferimento è ai ripetuti casi di strutture appartenenti a enti religiosi, alla Curia o ad enti collegati, che nell’ultimo periodo sono state prese di mira dalle organizzazioni di senzacasa e occupate abusivamente. In realtà, la lettera di Orlando, a cui dal Vaticano è giunta una risposta generica ma cordiale, è datata 20 novembre e lo sgombero chiesto dall’Opera pia cardinale Ernesto Ruffini, con il pieno appoggio del cardinale Paolo Romeo, non è più stato messo in atto dalle forze dell’ordine.

Il braccio di ferro tra l’Opcer e il Comune di Palermo sul futuro delle abitazioni occupate abusivamente da 38 famiglie nel Villaggio dell’ospitalità in via Castellana, di proprietà dell’Opcer, è in una fase di stallo. Entrambe le parti stanno cercando una soluzione. I vertici della Curia hanno sempre sostenuto che l’unico modo per restare sarebbe che il Comune si assumesse le proprie responsabilità e pagasse l’affitto, altrimenti sgombero; l’amministrazione comunale ha proposto in cambio che, accedendo al contributo alloggiativo, le famiglie potessero stipulare un contratto d’affitto e pagare il canone corrispettivo; i 38 nuclei occupanti hanno fatto richiesta di questo sostegno all’affitto estensibile per tre anni, che ha goduto di bassa fortuna a Palermo con appena 106 richieste. Le rispettive posizioni sono state ribadite al tavolo della Prefettura, ma, in attesa che dopo le festività, si decida come operare, spunta a sorpresa la lettera di Orlando che ha investito del dramma dei senzacasa addirittura Papa Francesco in persona.

LA VERSIONE INTEGRALE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

LA REPLICA DI ROMEO. Il cardinale Romeo intervenuto a Ditelo a Rgs interviene sulla lettera di Orlando parlando di demagogia. “La chiesa interviene con la carità, ma chi è chiamato ad amministrare, invece, cosa fa?”

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X