SERIE A

Iachini: col Cagliari non possiamo fermarci, dobbiamo continuare a volare - Video

di
"Non è detto che Muñoz non rinnovi. Io non mi aspetto qualcosa, sono trattative che sta facendo il ragazzo con la società, dunque ci sono dei margini"

PALERMO. Si riparte da otto. Da otto risultati utili consecutivi. Il Palermo, domani al Barbera contro il Cagliari del neo tecnico Zola, vuole però suonare la nona, non vuole certamente fermarsi e allora l’imperativo è: continuare a volare.

Calma e umiltà predica Beppe Iachini: “Il cambio tecnico non va sottovalutato – dice il tecnico rosanero in sala stampa - magari inizialmente ci sarà un po’ di attenzione in più al particolare e ci vorrà una gran partita. Il Cagliari ha un attacco importante, è forte a centrocampo e da anni giocano insieme. Si sono costruiti campionati importanti insieme, basta questo per creare difficoltà. Nello stesso tempo, quando si riprende da una sosta, si può dire solo dopo quel che può arrivare. Noi abbiamo dato ai ragazzi qualche giorno di sosta in meno, è fondamentale riaccendere la macchina al massimo dei giri”.

Squadra che vince non si cambia, per domani Iachini non apporterà modifiche alla formazione, il tecnico ha un solo dubbio in difesa: “Feddal o Andelkovic? Noi valutiamo la condizione fisica e psicologica, poi sono io a decidere. Nelle ultime settimane ci sono stati alcuni errori ma nel calcio ci stanno. Siamo in una categoria dove se sbagli mezza palla ti fanno male. Può succedere, noi cerchiamo una crescita costante. Gli errori individuali ci hanno penalizzato, ci lavoreremo anche se non è facile. Continuiamo a farlo e abbiamo fiducia”.

Iachini non si sbilancia tantissimo sul mercato: “Se ci sarà qualcosa da fare la faremo, ma deve essere utile nell’immediato e anche in futuro”, più categorico invece su Munoz: “C’è una certezza: la società sta spingendo per far sì che possano rimanere. Il presidente, i direttori Cardinaletti e Baccin stanno lavorando per le trattative. Ad oggi non ci sono altre situazioni di mercato che ci possono interessare. Non è detto che Muñoz non rinnovi. Io non mi aspetto qualcosa, sono trattative che sta facendo il ragazzo con la società, dunque ci sono dei margini. Finché non ci sono certezze non metto paletti. Vedremo cosa accade, non mi aspetto vada via a gennaio. Non ci sono queste condizioni. Stessa cosa con Sorrentino, oggi sono incedibili”.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X