INIZIATIVA DEL COMUNE

Troppi furti a Palermo, in arrivo la “targa” per le biciclette

di
Nel pacchetto di provvedimenti da 650 mila euro avvio del bike-sharing e il potenziamento del servizio di car-sharing

PALERMO. L’ultimo deposito di biciclette rubate è stato scoperto dalle forze dell’ordine la scorsa settimana al Capo, a due passi dalla cattedrale. E non manca giorno che non arrivino denunce per furti di due ruote, mentre nei social network si postano foto della «buonanima» e si fa a gara tra chi è rimasto più spesso fregato. Per rendere più difficile la vita ai ladri di biciclette e incentivare l’utilizzo del mezzo più ecologico che ci sia, il Comune farà partire una sorta di «targa» delle due ruote. È la punzonatura, una marchiatura volontaria dei mezzi a pedali con conseguente attivazione di un’anagrafe comunale, il provvedimento più originale della valanga di interventi di fine anno in favore della mobilità sostenibile e delle pedonalizzazioni.

Nelle ultime settimane l'assessorato per la Mobilità e la giunta hanno varato un pacchetto di provvedimenti, con un impegno di spesa di circa 650 mila euro, che si aggiungono agli interventi di potenziamento della flotta di Amat. Le altre novità sono l'attivazione del bike-sharing, il potenziamento del car-sharing e l'acquisto di 18 nuovi autobus. «Questi provvedimenti - spiega l’assessore Giusto Catania - si inseriscono in un quadro complessivo che mira a promuovere la mobilità sostenibile, col potenziamento dei mezzi pubblici e non inquinanti, contrastando l’abuso dell’auto privata».

LA VERSIONE INTEGRALE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X