Arriva in città "Fimmini", omaggio alla storia di Palermo vista dalle... donne - Video

PALERMO. L’Associazione "Nessunacentomila" e i "Kaiorda" presentano i Kaiorda in "Fimmini". L'appuntamento è per martedì 6 gennaio 2015 alle 18 presso il teatro Crystal di Palermo. Lo spettacolo è stato scelto nell'ambito del progetto Natale 2014 del Comune di Palermo. L'ingresso è gratuito. Questo spettacolo è un omaggio alla storia millenaria di Palermo osservata da un punto di vista particolare: quello delle sue donne. Palermo, e più in generale la Sicilia, sono infatti un caleidoscopio in cui infinite storie si compongono e si frammentano, e particolarmente notevoli ci sono sembrate le vicende delle sue donne, che seguono ostinatamente l'essenza “femminea” di questa terra, ricca di intensi colori e di luce, ma allo stesso tempo di anfratti bui e selvaggi.

Una galleria di personaggi storici e tradizionali, che prende vita grazie al potere evocativo della recitazione, della musica e della danza. Le donne siciliane sono rappresentate, tra le altre, da Bianca di Navarra, dalla strega Caterina, dalla Lupa di Verga, tutte “femmine” con sentimenti chiari, ma con evoluzioni oscure e spesso nefaste. Tra l'intrecciarsi di fatti di sangue e di passione di cui le donne sono protagoniste, vittime e carnefici, la musica e la danza diventano il “fil rouge” che intesse la tela di storie dai colori cangianti.

Lo spettatore avrà quindi accesso a un luogo di cui a tratti conoscerà il cammino, trovando conforto negli odori e nei colori, a lui noti, degli aranceti e dei verdi e gialli limoneti, ma tra quel bagliore accecante potrà perdere la strada maestra e trovarsi all’improvviso in meandri oscuri dove passione e follia gli mostreranno la via verso una terra maledetta.

Nello spettacolo i racconti si alternano con le canzoni del repertorio, sia popolare che originale – le danze e i movimenti coreografici sottolineano e accrescono la temperatura emotiva dello spettacolo. In particolare, durante il periodo delle festività, lo spettacolo evocherà suggestive immagini natalizie e condurrà il fruitore, attraverso strumenti tipici della tradizione siciliana, in un’atmosfera rupestre che esalterà il momento della natività.

I Kaiorda, nati nel 2004 sono già una delle realtà musicali più consolidate e apprezzate dell'attuale panorama palermitano, propongono una formula che non si ferma alla semplice rivalutazione delle musiche antiche della tradizione popolare siciliana, napoletana, calabro – lucana e pugliese, ma propone di ricercare ed interpretare la musica antica (medievale, rinascimentale e barocca) ispirata direttamente dai manoscritti originali che l'hanno tramandata fino ai nostri giorni, non a caso, il loro repertorio fonde svariate armonie e momenti musicali che abbracciano sia la musica antica popolare del sud, le ballate trecentesche, le villanelle napoletane cinquecentesche sia le composizioni proprie ispirate a quelle antiche armonie.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X