PALERMO

Chiude per sfratto il bar Renato: “Mondello borgata morta”

di
Una dozzina di dipendenti senza lavoro. L’amministratrice: chiudiamo per sfratto, non riusciamo a pagare un canone enorme

PALERMO. “Chiudiamo per sfratto. Il proprietario del locale non vuole sentire ragioni, sulla crisi, le condizioni in cui siamo costretti a vivere a Mondello, soprattutto nel periodo invernale, quando gli unici che si vedono in piazza sono i vigili urbani”. Valeria Pagano amministratrice della Renato Group srl conferma quanto si diceva in giro nella borgata di Mondello. Lo storico bar Renato chiude: non regge alla crisi, non riesce a pagare un canone enorme per questi tempi e manda a casa una dozzina di dipendenti. Chiude un’altra insegna storica. “Impossibile reggere a certe pretese. Mondello è una borgata morta. In inverno non c’è nulla. Nessuna attrattiva. Il Comune non organizza nulla per rendere attraente questo gioiello che hanno solo pochissime città – aggiunge Valeria Pagano – Abbiamo lo sfratto esecutivo per il 29 gennaio. Non facciamo nessuna previsione. Credo che non apriremo nessun locale. Qui ormai è solo desolazione, come in altre zone della città dove i negozi chiudono senza che si faccia qualcosa”.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X