Problemi al motore, la nave da Napoli ritarda nove ore

Infuriati i numerosi passeggeri che si sono imbarcati ieri sera sulla Snav che avrebbe dovuto lasciare la Campania alle 20:30 in direzione della Sicilia ma che invece sono rimasti al porto fino a qualche minuto fa
Palermo, Archivio

PALERMO. Sono rimasti in attesa che la loro  nave partisse per oltre 7 ore. Protagonisti della disavventura  sono stati i numerosi passeggeri che si sono imbarcati ieri sera  sulla Snav che avrebbe dovuto lasciare Napoli alle 20:30 in  direzione di Palermo ma che invece è rimasta attraccata al  porto fino a qualche minuto fa. «A causare il ritardo -  spiegano dalla capitaneria di Porto di Napoli - è stato un  problema tecnico alla testata di un motore. Ora il guasto è  stato risolto e la nave partirà a breve».     

Il clima a bordo, come raccontano gli stessi passeggeri, è  stato piuttosto teso, con molti di loro che hanno tentato anche  di far ritorno a casa. «Nessuno ha lasciato la nave -  rassicurano dalla Capitaneria -, è ovvio che ci sia stata un  pò di tensione per le numerose ore di ritardo». «Dovevamo  partire oltre sette ore fa - racconta Luigi Torreggiani, uno dei  passeggeri diretti in Sicilia -, ci hanno dato spiegazioni  sempre diverse sul perchè del ritardo. Prima che c'era una  ragione commerciale, che bisognava aspettare alcuni passeggeri.  Poi che c'era un guasto tecnico. Il comandante non si è mai  fatto sentire e siamo rimasti per ore senza alcuna comunicazione  sulla possibile partenza. Solo poco fa ci hanno detto che  partiremo tra 15 minuti».

AGGIORNAMENTO DELLE 16.50. È arrivata nel porto di Palermo alle 16 la nave Snav «Sardegna», giunta nel capoluogo siciliano con oltre nove ore di ritardo rispetto all'orario previsto. La nave è salpata dal porto di Napoli alle 4.30, con oltre otto ore di ritardo rispetto all'orario di linea. I passeggeri non hanno ricevuto informazioni dal personale sulle avarie ai motori che causavano il ritardo fino alle 22.30: a quel punto diverse persone hanno chiesto di abbandonare la nave scendendo in porto.  La partenza è stata possibile solo alle 4.30, con l'esasperazione dei passeggeri cui, come ha constatato un giornalista dell'ANSA a bordo del natante, non è stata offerta nessuna assistenza. «Non ci hanno dato neanche un bicchiere d'acqua», ha detto uno di loro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook