Trabia, anziano morto dopo una lite: condanna ridotta per l'imputato

Quattro anni per omicio preterintenzionale per Alex Sunseri, che aveva aggredito con un bastone Giuseppe Chiaramonte, morto tre giorni dopo a causa delle lesioni
Palermo, Archivio

PALERMO. La corte di Assise d'Appello di Palermo ha ridotto a quattro anni la condanna per omicidio preterintenzionale emessa nei confronti di Alex Sunseri, ventenne di Trabia che il 18 giugno del 2011 aveva aggredito un anziano, Giuseppe Chiaramonte, con un bastone, per una banale lite scaturita da un rimprovero di quest'ultimo. L''anziano era stato ricoverato ma, dopo un notte in ospedale, aveva firmato le dimissioni.
successivamente però, il 21 giugno, le sue condizioni di salute si erano aggravate ed era deceduto in seguito ad una peritonite causata dai colpi infertigli dal Sunseri.
La difesa dell'imputato (assistito dall'avvocato Salvatore Gugino) aveva sostenuto la legittima difesa in quanto Sunseri avrebbe reagito perchè sarebbe stato  Chiaramonte a colpire il giovane per primo. La corte di assise di appello, pur riconoscendo l'attenuante della provocazione e riducendo  a quattro anni la pena, ha confermato nel resto la sentenza compreso  il risarcimento alla compagna della vittima, Angelica Cannatella, costituitasi parte civile con l'assistenza dell'avvocato Giuseppe Pinella.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X