Motopesca sequestrato, soccorso mazarese colpito da infarto

È atterrato ieri pomeriggio alle 17,50 l'elicottero del 118 dell'Ospedale Civico di Palermo Alessandro Santo Novara. L'uomo di origini mazaresi di 43 anni è uno dei membri dell'equipaggio del peschereccio "Twenty Four" bloccato in Tunisia lo scorso 14 settembre. Mentre gli altri 9 membri dell'equipaggio sono stati rilasciati l'11 ottobre solo dopo il pagamento da parte della società armatrice di 60 mila euro e hanno fatto ritorno a Mazara del Vallo. Novara è stato invece ricoverato il 2 ottobre nell'ospedale di Sfax dopo essere stato colpito da un infarto. L'uomo è attualmente in condizioni critiche come spiega il direttore della centrale operativa del 118 del Civico, Gaetano Marchese. Il direttore del distretto della Pesca siciliano, Giovanni Tumbiolo, spiega la situazione critica dei sequestri di pescherecci che negli ultimi 40 anni sono stati 130 con danni quantificabili in oltre 1000 milioni di euro. Ad aspettare il congiunto erano presenti la moglie di Novara, Rosaria Novelli insieme al fratello Luigi, molto provati dalle condizioni di salute critiche del loro familiare. (Immagini e testo di Silvia Iacono)

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook