Lavagne come porte alla media "Pertini" di Palermo

La scuola media Sandro Pertini nel quartiere periferico dello Sperone di Palermo ha subito diversi atti vandalici nel corso dell'ultimo anno. All'interno del plesso mancano le plafoniere in tre aule che sono rimaste al buio. Sono state vandalizzate otto porte delle classi insieme al quelle dei bagni. Lo scorso dicembre si è sviluppato un incendio e la struttura riporta ancora i segni della combustione. Proprio nel luogo dove si sono sviluppare le fiamme manca anche una grande porta d'ingresso da dove entra molto freddo d'inverno. Per la mancanza di porte nelle classi le lavagne fungono da separé tra l'aula e il corridoio. All'inizio di quest'anno scolastico la scuola ha subito l'ennesima incursione. I vandali hanno spaccato un vetro dell'aula magna, ma non hanno portato via niente. Mentre lo scorso mese di aprile la scuola ha subito un grave furto di computer, televisori, impianti di amplificazione per un ammontare di 37 mila euro. Per scongiurare nuovi furti di attrezzature scolastiche sono state montate due porte blindate: una per i locali della presidenza e una per l'aula video. Ma qualcosa è migliorato negli ultimi mesi alla Pertini spiega la collaboratrice al preside Leonarda Amella: "I ragazzi sono più calmi e stanno in classe, il corpo docente è molto più motivato e ci sono quattro bidelli che fanno del loro meglio per tenere la scuola pulita. Le istituzioni comunali non hanno i fondi necessari per far fronte a tutte le esigenze di questa scuola. Chiediamo, perciò, la collaborazione della popolazione del quartiere, affinché ci fornisca almeno le porte per le aule e i bagni". (Immagini e testo di Silvia Iacono)

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook