Ancora vandali nelle scuole: danneggiata la "Raciti"

Lo riferisce l'assessore alla scuola Barbara Evola, che dice: "E’ il segnale che dietro questi atti vandalici c’è un progetto criminale preciso volto ad attaccare la nuova amministrazione che si è prefissa come obiettivo principale il ripristino della legalità"

PALERMO.  Ancora un atto vandalico nelle scuole di Palermo. La scorsa notte ignoti sono entrati nella scuola Filippo Raciti a Borgo Nuovo, così è come successo drammaticamente nei giorni scorsi ad altri istituti. Lo riferisce l'assessore alla scuola Barbara Evola, che dice: "E’ il segnale che dietro questi atti vandalici c’è un progetto criminale preciso volto ad attaccare la nuova amministrazione che si è prefissa come obiettivo principale il ripristino della legalità. Sicuramente per agire in modo così preciso in ogni istituto ci deve essere al suo interno chi fornisce informazioni su dove e come andare a colpire. Il messaggio che mandano gli autori di questi atti è quello che non ci deve essere un reale cambiamento sul territorio perché sono altre le forze che comandano a dispetto di un’amministrazione che fa dell’educazione delle nuove generazioni la sua bandiera".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X