Palermo, discarica e commercianti abusivi in via Li Bassi

Una situazione di cui ci siamo già occupati alcune settimane fa, una denuncia effettuata dai cittadini residenti nel quartiere Villaggio Santa Rosalia sia ai nostri microfoni che ai numeri di Amia e Comune, ma la situazione non è cambiata, anzi adesso è emergenza discarica. Topi, zanzare, cani e gatti randagi, ma soprattutto l'incombente pericolo che, di notte, a quella catasta di rifiuti, venga data nuovamente fuoco, con i pericoli annessi e connessi che ormai tutti conoscono. Da quasi due mesi l'ex isola ecologica dell'Amia (postazione numero 9), installata nel quartiere per la dismissione e gestione dei rifiuti solidi urbani, è stata chiusa senza comunicazione alcuna ai cittadini, e senza rimuovere ciò che rimane del gabbiotto di lamiera a cui, agli inizi di settembre, dei vandali diedero fuoco. La situazione è andata via via aggravandosi e adesso i rifiuti occupano metà della carreggiata di Via Li Bassi, inibendo un intero senso di marcia. Una strada molto ampia, come poche a Palermo, ormai fuori uso. I disagi alla viabilità sono evidenti, oltre al pericolo costante alla sicurezza: la piccola discarica si trova in prossimità di una curva spesso imboccata a velocità sostenuta da 'spavaldi' e incoscienti ragazzini senza casco, col rischio di impatto, soprattutto nelle ore notturne. Il disagio aumenta il martedì, giorno della settimana in cui viene allestito il mercatino rionale, che occupa la restante carreggiata, così creando una vera e propria barriera che ha impedito l'attraversamento. Code di automobili, clacson impazziti, retromarce vacillanti e momenti di tensione tra gli automobilisti. Ma la via Giuseppe Li bassi è anche un collegamento 'vitale', perché conduce ai due più importanti ospedali cittadini (l'Ospedale Civico e il Policlinico) e gli annessi Pronto Soccorso. Nonostante le ripetute lamentele, le denunce, la situazione è rimasta la stessa e il cumulo di rifiuti è una muraglia di indifferenza e abbandono a cui i cittadini si stanno arrendendo. Oltre al mancato intervento di Amministrazione e preposti al servizio, a fare la loro anche l'assenza dei vigili urbani e la presenza, ormai massiccia, di abusivi che con le loro bancarelle restringono ulteriormente le carreggiate, anche quelle secondarie, sporcano senza poi pulire il manto stradale, e testimoniano l'assenza di controllo e l'illegalità sempre più presente in una città sul filo del tracollo (SERVIZIO DI ROSSELLA PUCCIO)

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X