Ventinove i vigili aggrediti da gennaio

Un aumento della tendenza quindi se si pensa anche che nell’ultimo mese e mezzo, sono stati tre gli agenti della polizia municipale finiti in ospedale mentre facevano il proprio dovere. Il vice comandante della polizia municipale Luigi Galatioto: "C'è preoccupazione"
Palermo, Cronaca

PALERMO. Sono già 29 le aggressioni ai danni dei vigili urbani da gennaio ad oggi. L’anno scorso erano state 29 in tutto l’anno. Un aumento della tendenza quindi se si pensa anche che nell’ultimo mese e mezzo, sono stati tre gli agenti della polizia municipale finiti in ospedale mentre facevano il proprio dovere. Due sono stati colpiti da automobilisti che avevano appena multato, il terzo invece, si è fatto male mentre accompagnava in auto un posteggiatore abusivo che aveva poco prima preso a pugni e calci un’auto di servizio. «Sono preoccupato e dispiaciuto – dice il vice comandante della polizia municipale Luigi Galatioto – anche perché la polizia municipale è al fianco del cittadino, queste reazioni incontrollate contro i nostri agenti mentre fanno il proprio dovere mi preoccupano. Sono segni di intolleranza e di un certo allarmismo sociale».

Tutti e tre gli episodi sono accaduti nei piazzale davanti a Villa Sofia. Il primo alla fine di luglio. Un posteggiatore abusivo ad andare in escandescenza prendendo a calci e pugni la loro macchina di servizio. Un vigile era finito in ospedale, giudicato guaribile in sette giorni. Il secondo episodio è accaduto la sera della prima partita di campionato fra il Palermo e Napoli. A scagliarsi contro un vigile che gli aveva appena elevato una multa per sosta irregolare era stato un automobilista. L'aggressore, il giorno dopo, è stato giudicato per direttissima e condannato a quattro mesi e venti giorni con l'obbligo di affidamento ai servizi sociali per quaranta giorni. Il vigile se l'è cavata con sette giorni di prognosi. Mercoledì mattina un altro automobilista ha sferrato un pugno a un altro vigile che gli aveva fatto fa poco la multa. È stato giudicato per direttissima il giorno dopo, ha chiesto il patteggiamento e l’udienza è stata rinviata al primo ottobre.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X