Benemerenza civica alla memoria di don Puglisi

I riconoscimenti della Provincia assegnati durante una manifestazione al teatro Biondo
Palermo, Archivio

PALERMO. Sono trenta le benemerenze civiche che la Provincia ha assegnato nel corso del tradizionale appuntamento al teatro Biondo a Palermo con il quale si apre la quindicesima edizione di Provincia in Festa, nel 151 anniversario di istituzione.     
Ad aprire l'elenco dei riconoscimenti, la benemerenza civica assegnata alla memoria a padre Pino Puglisi - ritirato dal cardinale Paolo Romeo -, il parroco di Brancaccio ucciso dalla mafia il 15 settembre del 1993, al quale lo scorso giugno Papa Benedetto XVI ha riconosciuto il martirio e quindi la beatificazione. Benemerenze civiche alla memoria saranno assegnate anche al Professore Giovanni Tranchina, docente di Procedura penale, al giornalista e scrittore Salvo Licata e all'imprenditore Antonino Galvagno. "Coloro i quali oggi ricevono le nostre benemerenze civiche - sottolinea il presidente Avanti - rappresentano la migliore sintesi del prezioso patrimonio umano che la nostra Provincia riesce a esprimere ogni giorno".     
I riconoscimenti sono stati assegnati anche all'autore e attore palermitano Franco Scaldati, allo scrittore Michele Latona, alle scrittrici Ida Rampolla del Tindaro ed Elena Saviano, al collezionista e artista Raffaello Piraino, al musicista Ignazio Garsia, alle sorelle palermitane Giorgia e Serena Lo Bue, campionesse mondiali under 18 di canottaggio, agli imprenditori Nino Macaluso, Giuseppe Pecoraro e Giuseppe Ciuro, all'animalista Daniela Brunetto, al medico e scrittore Damiano Pepe.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X