Palermo, Orlando: "La Gesip chiude entro il 31 dicembre"

L'amministrazione pensa a un piano di riorganizzazione delle partecipate del Comune e annuncia l'addio alla società. Domani Palazzo Chigi dovrebbe sbloccare la seconda tranche da 5 milioni di euro, previsti da un'ordinanza della Protezione civile di maggio e che dovrebbero permettere la sopravvivenza almeno fino a fine settembre
Palermo, Cronaca

PALERMO. L'amministrazione pensa a un piano  di riorganizzazione delle partecipate del Comune di Palermo:  «Stiamo studiando quale formula giuridica permetta una gestione  unica e organica dei servizi alla città, con un consistente  risparmio economico e una razionalizzazione delle attività» ha  detto il sindaco Leoluca Orlando, che nel pomeriggio ha  incontrato i sindacati a palazzo delle Aquile, per discutere  della Gesip, la società che si occupa anche di manutenzione del  verde pubblico, di pulizia custodia, servizi cimiteriali e del  canile comunale.    


«La Gesip entro il 31 dicembre va liquidata - ha  sottolineato il sindaco - Il piano riguarda la società, ma  contiene ovviamente dei riferimenti anche alle altre aziende e  al Comune nel suo insieme, perchè solo in un quadro unitario di  risorse e interventi si può trovare una soluzione».     Intanto, i sindacati hanno espresso preoccupazione e chiesto  garanzie per la salvaguardia dei livelli occupazionali. Sono  circa 1.800 i dipendenti della società. «Chiediamo  l'istituzione di un tavolo tecnico per discutere di  ricollocazione dei lavoratori, anche della riorganizzazione dei  servizi ed eventualmente di mobilità per il personale che ha in  requisiti per andare in pensione - ha detto Gianfranco Orlando  del Cisas - insieme a un ragionamento complessivo sull'ipotesi  di costituire una holding o una società consortile».     Piero Giannotta della Cisal, ha aggiunto che «siamo  d'accordo con l'amministrazione sull'ipotesi di costituire una  cabina di regia delle società partecipate ma servono fatti  concreti e il tempo stringe».    


Intanto, domani Palazzo Chigi dovrebbe sbloccare la seconda  tranche da 5 milioni di euro, previsti da un'ordinanza della  Protezione civile di maggio, per la Gesip. La proroga del  contratto di servizio tra la partecipata e il Comune scade il 31  agosto e questa somma consentirà di traghettare l'attività per  ulteriori 20-25 giorni. Orlando giovedì sarà a Roma per  discutere con il ministro Barca del programma di utilizzo di  circa 150 milioni di Fondi Fas per il Comune di Palermo. Un  nuovo incontro con i sindacati  è previsto per la prossima  settimana per esaminare il piano di sviluppo delle attività dal  2012 al 2017. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X