A Mondello multe a due parcheggiatori, e volano calci e pugni

PALERMO. Non si ferma la lotta ai posteggiatori abusivi: altri due i guardamacchine multati dalla polizia municipale a Mondello. Sono stati sorpresi "in servizio" in via Piano Gallo e via dei Lillà. Ciascuno di loro dovrà pagare una multa di 726 euro. Sequestrati, per la successiva confisca, pure trentacinque euro, il ricavato della loro attività illecita. Raffica di multe pure agli automobilisti indisciplinati: 22 le contravvenzioni elevate per sosta irregolare. Gli agenti sono entrati in azione a bordo di un'auto civetta in via Piano Gallo, la strada che si trova oltre la piazza, e hanno bloccato e multato il primo posteggiatore. Quindi si sono spostati in viale dei Lillà e ne hanno individuato un altro. In un mese e mezzo sono oltre cento i posteggiatori finiti nel mirino della polizia municipale. I controlli hanno riguardato gran parte della città: le borgate marinare di Mondello e Sferracavallo, ma anche diverse zone del centro, da viale Campania a piazza Magione, da piazza Sant'Oliva a piazzale Restivo, da piazzetta Napoli a piazza Aldo Moro. E poi ancora, le aree davanti agli ospedali Civico, Policlinico e Villa Sofia. Proprio durante l'intervento in quest'ultimo ospedale, un parcheggiatore abusivo mentre i vigili gli contestavano la multa, è andato in escandescenza, ha cominciato a minacciare uno degli agenti e poi come una furia si è scagliato contro l'auto di servizio prendendola a calci e pugni. I vigili hanno tentato di bloccarlo e mentre lo accompagnavano in macchina per portarlo in caserma, uno degli agenti si è fatto male ad una spalla ed è stato costretto a ricorrere alle cure dei medici del pronto soccorso di Villa Sofia ed è stato giudicato guaribile in sette giorni.
E intanto la polizia municipale sta mettendo a punto una nuova strategia per rendere ancora più efficaci gli interventi dal momento che i posteggiatori ormai conoscono le auto di servizio dei vigili. Ad entrare in azione per primo sarà un agente a piedi e in abiti civili, una volta individuato il posteggiatore abusivo, darà il via all'operazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X