Palermo, resta chiusa la discarica di Bellolampo

Slitta la riapertura e intanto continuano gli incendi di cassonetti in città, soprattutto a Bonagia e Falsomiele. Controlli in trenta allevamenti per verificare la presenza di diossina

PALERMO. Ancora una notte di fuoco a Palermo. Ancora cassonetti e rifiuti in fiamme, soprattutto nel quartiere di Bonagia e Falsomiele. Venticinque i contenitori dati alle fiamme.
E i disagi potrebbero continuare perché la discarica di Bellolampo resterà chiusa ancora forse per una settimana, come è emerso nel corso di un vertice. E si allargano i controlli sugli allevamenti attorno a Bellolampo. Trenta in tutto al momento quelli che saranno di nuovo passati al setaccio per verificare o meno la presenza della diossina nel latte o nel formaggio. Quelli contaminati si trovano a Palermo in contrada Torre Ingastone, due a Torretta. I valori della diossina presenti nel latte munto dagli animali degli allevamenti sono il triplo di quelli previsti dalle norme: tra i 12 e i 13 picogrammi, anziché 5,5.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X