Carini, avvia l'auto per sbaglio: travolge e uccide la moglie

Il tragico episodio è avvenuto a un pensionato, Michele Benfante, 76 anni, che voleva accendere la macchina per attivare l'aria condizionata, ma non si era accorto che c'era la marcia ingranata. Agata Esposito di 69 anni, arrivata all'ospedale Villa Sofia, è morta due ore dopo il suo arrivo
Palermo, Cronaca

CARINI. Un pensionato di 70 anni, aveva pensato di sfuggire all'afa avviando l'aria condizionata della sua macchina. Ma non si è accorto che c'era la marcia ingranata. L'auto è partita con uno strappo e nella breve marcia incontrollata ha preso in pieno la moglie. E' accaduto in una villetta del lungomare di Carini (Palermo). La vittima, 69 anni, è stata trasportata in ospedale ma è morta mentre stava per essere portata in sala operatoria.

Michele Benfante, 76 anni, e la moglie Agata Esposito di 69, erano sul patio di casa. A un certo punto l'uomo si è diretto verso l'auto per avviare l'impianto di aria condizionata perché si sentiva "soffocare dal caldo". La donna lo ha seguito fermandosi davanti alla macchina che, ripartendo all'improvviso, l'ha investita. E' stato lo stesso Benfante ad avvertire il 188 che ha trasportato la donna all'ospedale di Villa Sofia a Palermo dove é morta due ore dopo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook