A Isola delle Femmine tutti pazzi per l'hula hop

Tra le attività più divertenti da fare in spiaggia torna una vecchia moda: "Un buon modo per trascorrere il tempo e tenersi in forma"
Palermo, Archivio

PALERMO. Dai giochi in riva al mare alle attività sportive acquatiche, dal «dolce far niente» alla rilassante lettura sotto l'ombrellone, fino ai passatempi più bizzarri. Nei lidi di Isola delle Femmine, complice il mare dalle tonalità cristalline degli ultimi giorni, non ci si annoia mai. C’è chi si dedica ai libri o alle riviste, chi è concentrato nella tintarella e crea degli strani miscugli con creme abbronzanti, olio di cocco e mallo di noce per raggiungere un colorito tropicale, e chi invece preferisce utilizzare delle buone protezioni per evitare di scottarsi.
Chiara Boncimino, Gabriella Pifone e Natalia Chifari, si divertono al Superlido Battaglia con l'hula hop. «Un buon modo per trascorrere il tempo - commentano le studentesse in vacanza - ma anche per tenersi in forma». Pare infatti, secondo alcuni esperti, che il colorato cerchio di plastica che viene fatto roteare con il bacino, sia un prezioso strumento fitness per perdere peso.
«L'esercizio con l'hula hop impegna anche le cosce oltre a muscoli addominali, glutei e quadricipiti e serve anche per liberare la mente, scaricare lo stress e divertirsi. Insomma, un'attività ideale adatta a persone di tutte le età e con qualsiasi livello di preparazione atletica». C'è invece chi sceglie l'acquagym come sport estivo. E sembrano divertirsi e scatenarsi davvero Antonella Rasa, Simona Sorgi e Marcella Quartararo che si muovono tra le onde al ritmo dei balli più gettonati dell'estate, primo tra tutti la danza Kuduro. Le tre ragazze si distinguono in un numerosissimo gruppo che segue le mosse degli animatori.
Tra loro, amanti della danza di tutte le età, dai bambini alle ragazze, fino alle mamme e alle nonne. Ma c'è anche qualche uomo che si confonde tra la folla.
E a vigilare sui bagnanti, senza perderli di vista nemmeno un secondo, ci sono i baywatch nostrani, Francesco Megna e Davide Marino, che si concedono un rinfrescante e colorato cocktail brindando alla «stagione più bella dell'anno».
Ma non tralasciano mai il loro obiettivo e, nonostante qualche momento di svago e relax, il binocolo è sempre a portata di mano per avvistare in tempo le situazioni di difficoltà in mare ed intervenire prontamente, come la loro professione richiede.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook