A Bolognetta tutti in festa per il buccellato

Con i fichi o con le mandorle le varianti del dolce natalizio, protagonista nella serata organizzata nella sua terra di produzione
Palermo, Archivio

BOLOGNETTA. Buccellato e Natale. Un binomio tradizionale in Sicilia durante il periodo delle feste di fine anno, che arricchisce le tavole dei siciliani, che scelgono il buccellato come dolce alla fine dei pranzi natalizi. E uno dei paesi in cui la produzione del buccellato è un’istituzione è Bolognetta.
Proprio qui ieri è stata organizzata dalla Regione la sagra dedicata a questo dolce, alla quale hanno partecipato i cittadini del luogo, ma anche gente venuta da Palermo e da paesi vicini, che si sono riuniti nella cornice della piazza principale di Bolognetta per la degustazione. Buccellati con fichi, ma soprattutto quelli con le mandorle, «perché quelli con i fichi sono tipici di Palermo, mentre qui a Bolognetta sono privilegiati quelli con le mandorle», come ha spiegato Adriana Aiello, che ha messo in mostra le sue creazioni culinarie.
Dolci, ma anche arte, perché il tema della sagra era in linea col periodo natalizio. E quindi, per la serie anche l’occhio vuole la sua parte, ecco in bella mostra vassoi con buccellati a forma
di stelle e alberi di natale e stand addobbati a festa con stelle di natale e festoni natalizi.
Fino ad arrivare a una vera e propria opera d’arte. Una stella cometa e un albero di natale di buccellato inseriti in un cielo gelatina e in una montagna innevata di meringa. E dopo avere ammirato, è stato il momento di gustare questi impasti di pasta frolla farciti di mandorle, fichi e scorze d’arancia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X