Weekend a tutto sport con le Cefaludiadi

Per tre giorni Cefalù si è trasformata in un mini villaggio olimpico. Tantissimi i ragazzi che si sono cimentati in svariate discipline sportive. Spazio anche a diversi dibattiti sulla sicurezza stradale e la salute alimentare
Palermo, Archivio

CEFALU'. Per tre giorni Cefalù è diventata un mini villaggio olimpico. Termina la prima edizione delle «Cefaludiadi», una manifestazione che ha dato spazio ad ogni genere di sport.. Tantissimi ragazzi si sono messi in gioco, cimentandosi in diverse discipline come basket, atletica leggera, calcio, volley, automobilismo, fitness, karate, nuoto e scacchi. Tante le attività collaterali come la campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale, rivolta a giovani studenti. I ragazzi dell'istituto d'arte, infatti, hanno incontrato un testimonial d’eccezione il pilota Marco Runfola, salito sul podio come atleta cefaludese dell'anno e premiato con il «Premio Scicolone». Si è parlato anche di salute alimentare. La kermesse, patrocinata dal Coni Regionale e dal Comune di Cefalù, assessorato allo Sport, ha visto protagonista anche il campione europeo Rally Luca Rossetti. Sport non solo per il corpo ma anche per la mente: alla Corte delle Stelle, diversi campioni locali vincitori di diverso titolo anche a livello nazionale, hanno dato dimostrazione della loro abilità nel gioco degli scacchi. Altro ospite d'eccezione Francesco Glorioso, unico cefaludese ad aver partecipato ad una olimpiade. Infine, gli appassionati di automobilismo hanno potuto provare il simulatore realizzato da Francesco D'Anna, presidente della Kefamotorsport che ha fatto di una vettura un vero e proprio videogame.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X