Festa delle donne tra musica e strip

Un giro nei vari locali di Palermo la sera dell'8 marzo. E oltre ai salti in discoteca non potevano mancare gli spogliarelli di uomini atletici
Palermo, Archivio

Palermo. E' giunta di lunedì quest'anno la tanto attesa ricorrenza dell'8 marzo. Non avrà più il significato di "lotta" originario, ma rimane pur sempre la giornata simbolo dell'emancipazione del gentil sesso, delle sue conquiste sociali ed economiche e del suo orgoglio. La grande maggioranza delle donne approfitta di questa giorno per concedersi una serata diversa all'insegna della "trasgressione", uscendo con le amiche, andando a mangiare fuori o andando in discoteca, magari concedendosi uno spettacolo di spogliarello maschile. A Palermo, molti i locali notturni che hanno fatto a gara per accaparrarsi la grande maggioranza della clientela femminile. Già da fine febbraio numerosi i manifesti, gli inviti, i biglietti di auguri con dediche, pensieri e i programmi delle varie serate che sono stati distribuiti. La giornata internazionale della donna è l'occasione giusta per gustarsi un insolita e allegra serata, per viziarsi un pò, bevendo del buon vino, abbandonando la consuetudine della vita quotidiana, lasciando a casa i propri  fidanzati o i mariti ad accudire i figli. Tra i numerosi eventi, molti dei quali sponsorizzati anche mediante facebook, senza dubbio, quello del Goa, locale in via Palagonia. I vari organizzattori hanno preparato una serata coi fiocchi, prevedendo due ingressi separati, uno per le donne, che sin dalle 21:00 hanno potuto accedere al locale, con possibilità di cena Royal buffet & calice di vino, al prezzo di 20 euro + prevendita di 6 euro, e per gli uomini ai quali l'accesso è stato consentito dopo la mezzanotte in formula drinkcard, al prezzo di 12 euro. Alle 23.30 la clientela femminile è stata deliziata dal "Sexy Italian Man Show", spettacolo di spogliarello maschile, che ha riscaldato gli animi e a seguire Disco Dance no stop fino alle 4:00 mixata dal variegato dj-set Milhouse, Ezio Ilarda, Umberto Tomaselli, percussion live Marco Orlando. "Che serata spettacolare, è proprio come la immaginavo da giorni, è la nostra festa e non ho pensato ad altro, se non a divertirmi e a scatenarmi insieme alle mie migliori amiche - afferma Noemi Galioto -. Lo spogliarello? Uno spettacolo imperdibile, uomini muscolosi e ballerini poco vestiti - continua ammiccando un sorriso -, in pratica l’equivalente femminile di ciò che solitamente si vede in tv". "Essendo fidanzata, capita molto raramente di trascorrere serate come questa, ogni anno attendo questa festa con impazienza, e adesso voglio godermela minuto per minuto", afferma Giulia Leone, intenta a "tuffarsi" in una danza scatenata insieme alla sorella, Teresa. "Non mi aspettavo tutto questo successo - afferma Mauro Comandè, uno degli organizzatori della serata - il locale è stracolmo, molti uomini non sono riusciti ad entrare, abbiamo cercato di dare il meglio, cibi deliziosi, festeggiamenti sfrenati, streaptease, in modo da soddisfare - continua - la grande maggioranza delle richieste femminili. Le donne? La migliore opera d'arte che sia mai stata creata, non potremmo vivere senza! E' la loro giornata, è giusto viziarle e accontentarle in tutto!".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X