Ballare di sabato, una moda che non muore mai

Folla per entrare in uno dei locali più in voga della movida palermitana, ma tutti pensano la stessa cosa: ne vale la pena

Palermo. Sabato all'insegna del divertimento quello di ieri sera al Birimbao, ormai diventato uno dei locali più in voga della movida palermitana: teatro di numerose serate universitarie, feste a tema o più semplicemente luogo d'incontro per chi vuole trascorrere un'allegra serata scrollandosi di dosso lo stress giornaliero.
L'evento sponsorizzato anche mediante facebook dai vari organizzatori, in competizione tra loro per riuscire ad accaparrarsi il maggior numero possibile di persone tra le proprie liste d'entrata, ha riscosso un enorme successo. L'ingresso era previsto per le 23:45 ma davanti al locale la fila ha cominciato a prendere forma sin dalle 23:00 e nel giro di pochi minuti la folla si è quadruplicata."Fortunatamente la pioggia che ha accompagnato gli ultimi fine-settimana questa sera ha deciso di rimanere a casa - afferma in tono ironico Rosanna Velardi, una delle prime arrivate - Sapevo di trovare la fila qui fuori, è da giorni che tutti parlano di questo evento. Per questo motivo sono scesa presto, odio aspettare e le lunghe attese in coda mi innervosiscono, anche se per queste serate ne vale assolutamente la pena". L'attesa si protrae ma non eccesivamente, giusto il tempo di fare entrare i ragazzi suddividendoli in gruppi di 10-15 persone, in modo da evitare il sovraffollamento alla cassa. Gli organizzatori di comune accordo hanno previsto l' ingresso in formula Drink Card tutta la notte, garantendo ai ragazzi al prezzo di 10 euro e alle ragazze al prezzo di 5 euro l' entrata più una consumazione alcolica, rilasciando un tesserino da presentare al bar. Inoltre in ogni gruppo di 8 o più persone uno entra gratis. La serata trascorre a tutta forza, c'è chi preferisce chiaccherare e sorseggiare un drink in compagnia o chi si butta subito in pista; si inizia con la music dance per poi scatenarsi con la house music e terminare con i mitici anni '70'80'90 e commerciale, il tutto mixato dal variegato djset: Milhouse, Umberto Tomaselli, Emanuele ed Ezio. "Questa sera sono stati i miei amici a trascinarmi qui, per me la discoteca è un luogo come un altro dove trascorrere il sabato sera, mi è indifferente, ma devo ammettere che era da tempo che non mi divertivo così, la serata è stata ben organizzata" afferma Angelo Reale a fine serata.
"Che successo! Un sabato di lusso, la mia più grande soddisfazione è vedere che i ragazzi si divertono e si scatenano senza inibizioni - dice sorridendo Marco Web, uno degli organizzatori -, mi piace ascoltare i commenti a fine serata, sono molto autocritico, e posso dire che stasera abbiamo spaccato nel vero senso della parola".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Palermo: i più cliccati